Menu
Calendario Bologna 2021-22

Calendario Bologna 2021-22

Da questa stagione il gir...

Ufficiale: Juwara al Boavista.

Ufficiale: Juwara al Boavista.

Il Bologna ha ceduto l'at...

Giovanili: preso Viviani.

Giovanili: preso Viviani.

Il Bologna ha preso in pr...

Giovanili: preso Karlsson.

Giovanili: preso Karlsson.

Per le giovanili il Bolog...

Ufficiale: Bani al Genoa.

Ufficiale: Bani al Genoa.

Il Bologna ha ceduto il d...

Ufficiale: Donsah al Rizespor.

Ufficiale: Donsah al Rizespor.

Il Bologna ha ceduto il c...

Ufficiale: Cossalter al Ravenna.

Ufficiale: Cossalter al Ravenna.

Il Bologna ha ceduto l'at...

Ufficiale: Hickey al Bologna.

Ufficiale: Hickey al Bologna.

Il Bologna ha comunicato ...

Prev Next

Monografia di Michele Andreolo

  • Scritto da mastri
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

MICHELE ANDREOLO

 

Nato a: Montevideo (Uruguay) il 06/09/1912.

Ruolo: centromediano.

Esordio nel Bologna: 29/09/1935 in Fiorentina-Bologna 0-1 (2^ giornata Serie A 1935/36).

Stagioni nel Bologna: dal 1935/36 al 1942/43 [8], tutte in Serie A.

Presenze e reti in Nazionale (Italia): 26 presenze e 1 gol militando nel Bologna (Campione del Mondo nel 1938).

Palmares nel Bologna: 4 scudetti (1935/36, 1936/37, 1938/39, 1940/41), 1 Trofeo dell'Esposizione di Parigi (1937).

Soprannome: -

Numero di maglia: -

 

Acquistato dal Bologna nell'estate 1935 dal Nacional Montevideo e ceduto nel 1944 alla Lazio.

Cresciuto nello Spriano, attirava presto l'attenzione del Nacional di Montevideo, che lo ingaggiava giovanissimo. Centromediano naturale del Metodo, piccolo di statura ma atleticarnente forte e dotato di un formidabile gioco di testa, costrinse i dirigenti del club a spostare il grande Faccio (poi emigrato all'Ambrosiana) a interno, per lasciare a lui il posto di maggiore responsabilità. Trascinatore per vocazione, sapeva sganciarsi in attacco e trovare con facilità la via del gol, (ma «l'area di rigore è troppo piccola per me» diceva, «a centrocampo si respira meglio»), però la sua specialità era contrare con aggressività il centravanti avversario e aprire il gioco grazie al suo senso della manovra istintivo e razionale. In più, disponeva di un tiro al tritolo, con cui su punizione si diceva che avesse spaccato più d'un palo.

Quando il connazionale Fedullo tornò in patria da Bologna per motivi familiari, i dirigenti del club rossoblù gli chiesero un consiglio per la sostituzione dell'altro "oriental" Occhiuzzi, centromediano rimpatriato. Fedullo non ebbe dubbi e indicò Andreolo, decidendone il destino. Appena arrivato, il nuovo leader prese subito in mano la squadra, portandola allo scudetto, dopo cinque anni di predominio della Juventus.

Il Ct azzurro Vittorio Pozzo notò in lui le doti per la pesante eredità di Luis Monti e la convocazione in Nazionale sortì di conseguenza, con risultati eccellenti. Non temeva gli scontri, al pari del predecessore, di cui era meno rude nell'uno contro uno, ma possedeva il lancio lungo e il senso dei tempi del gioco.

Vinceva ancora tre scudetti, in quel grande Bologna, nel 1937, nel 1939 e nel 1941. In mezzo, il trionfo Mondiale di Parigi 1938. Era leggendario il suo debole per la bella vita e il presidente Dall'Ara non riusciva a dire di no alle sue continue richieste di anticipi. Dopo la guerra si trasferiva al Napoli, per chiudere la lunghissima carriera nel Catania e poi nel Forlì, in C. In Nazionale aveva chiuso con 26 partite e un gol. Aveva un unico debole (oltre alle donne): il calcio di rigore. «Quando mi trovo testa a lesta col portiere» confessava candidamente «mi cedono le gambe. Ho coraggio, ma al momento del tiro provo una sensazione di impotenza». Il tallone d'Achille di un fuoriclasse dalla straordinaria personalità.

 

STAGIONI

CAMPIONATO

COPPA ITALIA

MITROPA CUP

EXPO DI PARIGI 1937

 

Presenze

Reti

Presenze

Reti

Presenze

Reti

Presenze

Reti

1935-36 (A)

30

4

2

0

2

0

-

-

1936-37 (A)

25

6

1

0

2

0

3

0

1937-38 (A)

28

2

3

0

-

-

-

-

1938-39 (A)

30

6

1

0

4

0

-

-

1939-40 (A)

22

2

2

2

-

-

-

-

1940-41 (A)

20

2

4

0

-

-

-

-

1941-42 (A)

15

1

2

0

-

-

-

-

1942-43 (A)

25

1

3

0

-

-

-

-

         

TOTALI

195

24

18

2

8

0

3

0

TOTALE GENERALE

Presenze: 224 - Reti: 26

Loghi e marchi nel sito sono dei rispettivi proprietari. Se ritenete che sia stato violato il Vs. Copyright, segnalatelo e, effettuate le necessarie verifiche, si provvedera' alla rimozione del materiale. Il Federossoblu non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza una periodicita' prestabilita. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

Utilizzando il nostro sito, acconsentite all'utilizzo di Cookies.

Privacy Policy