Menu
Approvato il bilancio al 30 giugno 2018.

Approvato il bilancio al 30 giugno …

Il comunicato della socie...

Nota della società sulle parole di Fenucci.

Nota della società sulle parole di …

Comunicato della società ...

I convocati per Bologna-Roma.

I convocati per Bologna-Roma.

Per la gara di domani con...

Giovanili: El Kaouakibi alla Pistoiese.

Giovanili: El Kaouakibi alla Pistoi…

Lo scorso 31 agosto il Bo...

Il Bologna U17 ha vinto il Trofeo N. Rocco.

Il Bologna U17 ha vinto il Trofeo N…

Oggi pomeriggio il Bologn...

Programma tv per il Bologna dalla 4^ alla 19^ giornata.

Programma tv per il Bologna dalla 4…

Dove si vedranno in tv le...

Ufficiale: Musto al Chiasso.

Ufficiale: Musto al Chiasso.

Lo scorso 28 agosto il Bo...

I convocati per la gara col Frosinone.

I convocati per la gara col Frosino…

Per la gara di domani col...

Uficiale: Cozzari alla Reggio Audace.

Uficiale: Cozzari alla Reggio Audac…

Nella giornata di ieri la...

Ufficiale: Avenatti al Kortrijk.

Ufficiale: Avenatti al Kortrijk.

Il Bologna ha ceduto l'at...

Prev Next

I forum assassini e il tenente Colomba.

  • Scritto da Nessuno
Valutazione attuale:  / 24
ScarsoOttimo 

Il Bologna, Colomba e i Forum dei tifosi: bilancio di una stagione.


Da una parte ci siamo noi, i forum assassini. Un’unica grande testa, un unico enorme cuore, che batte all’unisono il ritmo della perfidia e della passione. Uno strepitoso pavaglione informatico fatto di scrittori, scienziati, avvocati, studentesse, duchi, emigranti, cavalieri templari, rondisti padani, gossipari infallibili, centromediani metodisti, che ogni giorno inventano sul monitor del computer il canovaccio scritto di una vita che va a braccio e recita a soggetto, senza copione. I forum assassini ragionano così, in modo feroce e sincero, senza misericordia ma anche senza difese. Quando poi si tratta del Bologna, la nostra magnifica ossessione, abbiamo tutti in mente il nostro piano infallibile, il nostro teorema conclusivo su cui in un mondo sensato e appena decente non dovrebbe esserci discussione: alla larga i capostazione malfattori e gli speculatori incapaci, in campo i giovani di belle speranze, in panchina e in tribuna le vecchie cariatidi improponibili e i punteros spompati. Per i forum, il Bologna dovrebbe essere sempre così, semplice e seducente come un delitto perfetto: orari che si incastrano a meraviglia come una sostituzione tempestiva fatta a partita ancora aperta; moventi che parlano solo di fede e di logica e non di biscotti fragranti e calcoletti della serva messi in colonna l’ultimo giorno di mercato; Henry Damian Gimenez, il nostro alibi di ferro.

Dall’altra parte, però, oltre a tutto il resto, c’è anche lui, il tenente Colomba. Mite, gentile, educato, apparentemente innocuo, si insinua nel grande castello delle nostre certezze con l’impermeabile sdrucito dei suoi tatticismi e la claudicante macchina d’epoca delle sue formazioni inverosimili. La prende alla larga, divaga, nega anche l’evidenza: "A casa tutti bene? Avete pagato l’ICI? La tifoseria ci segue con fiducia. A Udine abbiamo fatto una grande partita. Mutarelli architrave del centrocampo. Abbiamo piegato un Parma ostinato e irriducibile". Ci gira intorno, batte sempre sullo stesso chiodo, prova ad addormentarci con le sue sonnolente e improbabili spiegazioni tecniche: "Adailton? Avevo bisogno di uno scattista. Zalayeta? Ci serviva un bomber di razza. Gimenez? Ha ancora pochi minuti nelle gambe. Ho pensato che lo mando dall’estetista, così magari gli depila via anche quelli". La visuale di un occhio di vetro, scambiata per limpida e inconfutabile ovvietà. Se il Bologna doveva essere il nostro delitto perfetto, il tenente Colomba smonta ad uno a uno i nostri accorgimenti mentali e le nostre speranze, riportandoci a un’evidenza amara, e all’inesorabile condanna della nostra mediocrità. Lui dice che abbiamo tagliato il traguardo a mani alzate. L’impressione è che abbia scambiato per felicità la nostra resa.

Dovessi sintetizzare il senso di questa stagione del Bologna, direi che tutto mi è sembrato frenetico e inconcludente come un telefilm del tenente Colombo, questa volta con la o, visto dal punto di vista dell'assassino. Un inizio sanguinolento, uno svolgimento svagato e quasi promettente, una conclusione a tradimento, senza scampo. E la sensazione che i campionati del Bologna assomiglieranno ancora a un lettore dvd difettoso, che ci manda in eterno sullo schermo l’identica puntata registrata della stessa serie. Ma questo non ci abbatte e non ci disarma, perché la diabolica fantasia delgli indispensabili forum dei tifosi è notoriamente priva di scrupoli, e già alla ricerca del prossimo impossibile piano assassino che cambi il finale di un giallo già scritto. Quando qualcuno mi chiede cosa faccio tutte quelle ore attaccato al computer, io rispondo sempre: "mi avvicino da lontano a persone come me, e tutti insieme uccidiamo ogni giorno la solitudine e la malinconia". A pensarci bene, quello è già il nostro bellissimo delitto perfetto.


Nessuno

 

Non hai i privilegi per visualizzare o postare commenti.

Loghi e marchi nel sito sono dei rispettivi proprietari. Se ritenete che sia stato violato il Vs. Copyright, segnalatelo e, effettuate le necessarie verifiche, si provvedera' alla rimozione del materiale. Il Federossoblu non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza una periodicita' prestabilita. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

Utilizzando il nostro sito, acconsentite all'utilizzo di Cookies.

Privacy Policy