Menu
Presentazione di Udinese-Bologna (38^g 17-18)

Presentazione di Udinese-Bologna (3…

Ultima giornata di campio...

Presentazione di Bologna-Chievo (37^g 17-18)

Presentazione di Bologna-Chievo (37…

Ultima gara casalinga per...

Presentazione di Juventus-Bologna (36^g 17-18)

Presentazione di Juventus-Bologna (…

C'è la Juventus sul cammi...

Presentazione di Bologna-Milan (35^g 17-18)

Presentazione di Bologna-Milan (35^…

Si torna al Dall'Ara per ...

Presentazione di Cagliari-Bologna (34^g 17-18)

Presentazione di Cagliari-Bologna (…

Bologna di scena a Caglia...

Presentazione di Sampdoria-Bologna (33^g 17-18)

Presentazione di Sampdoria-Bologna …

Si torna in campo domani ...

Presentazione di Bologna-Verona (32^g 17-18)

Presentazione di Bologna-Verona (32…

Vincere per cancellare l'...

Presentazione di Crotone-Bologna (31^g 17-18)

Presentazione di Crotone-Bologna (3…

Il Bologna, dopo il pareg...

Presentazione di Bologna-Roma (30^g 17-18)

Presentazione di Bologna-Roma (30^g…

Si torna in campo, dopo l...

Presentazione di Lazio-Bologna (29^g 17-18)

Presentazione di Lazio-Bologna (29^…

Il Bologna è atteso dalla...

Prev Next

24^ giornata: Bologna-Fiorentina 1-1.

  • Scritto da Kennet27
Valutazione attuale:  / 4
ScarsoOttimo 

Che fico!

Così cantava Pippo Franco in quei famosi anni 80 quando spopolava nelle hit parade, il tutto prima di intraprendere la carriera calcistica e venire poi, nel gennaio 2016, acquistato dal Bologna.

Ed è proprio il Bologna ad essere fico, una squadra che gioca a viso aperto contro la terza in classifica e lo fa regalando momenti di famoso "BEL ZUG", con passaggi, passaggini, triangolini e anche cotechini, vamolà. E' un Bologna fico perchè nonostante una difesa a pezzi tra squalifiche ed infortuni, e nonostante una febbre del sabato sera che colpisce 2-3 elementi, se la gioca alla grande con una prestazione di attenzione, voglia e soprattutto due mazzetti così.
Ed è un Bologna fico perchè gioca Mbaye e nonostante tutti siano già pronti a bestemmiare il pantheon assiro-babilonese, lui si fa la sua partita di buon livello e ci fa ritrovare la pace dei sensi. E poi c'è Donsah che è Donsah e non c'è nient'altro che si può aggiungere.

Il Bologna ottiene un punto combattuto contro la Fiorentina e, sebbene l'espulsione viola potesse consentirci di pensare a qualcosina di più, ha comunque il merito di avere immediatamente reagito dopo un gol subìto che poteva dare parecchi fastidi. Io non so voi come la vedete ma sono davvero contento di questa squadra, sono contento perchè finalmente vediamo giocare a calcio come si deve. Insomma è bello. Dopo anni di scarpazze, bolliti, pensionabili, abbiamo finalmente una squadra giovane di belle speranze che gioca a pallone e denota margini di crescita ogni giornata.

E poi finalmente abbiamo un mister che è un mister e non un appendiabiti. L'ultimo mister così lo ricordo al nome di Stefano Pioli, peccato lui avesse come presidente il gabibbo. Ora invece c'è Donadoni con presidente un BELL'UOMO pieno di dindini, con progetti e ambizioni. E allora io vedo questo, mi godo questo, e nel frattempo mi chiedo: ma la gente che ha da criticare anche ora...che problemi avrà? Mi interrogo ma ebbro di gioia vado in cronaca.

Anticipo della 24^ giornata, al Renato Dall'Ara va in scena il derby dell'Appennino tra il rossoblu Bologna e la viola Fiorentina. In casa felsinea Donadoni deve fare i conti con infortuni, squalifiche, influenze e cavallette: la difesa è completamente da rifare, a partire dal portiere. Tra recuperi lampo e resurrezioni tuttavia il nostro mister riesce a schierare i consueto 4-3-3: Da Costa tra i pali, difesa di centrali "Lazzaro" con Gastaldello e un clamoroso Maietta (a fine gara portato a Roma per la santificazione al posto di Padre Pio), esterni con Masina e brivido Mbaye; in regia un febbricitante Diawara supportato da Taider e l'enorme Donsah, davanti come sempre il tridente atomico Giaccherini, Mounier e Destro. Dall'altra parte i viola (con Sousa squalificato) fanno un po' di turnover ma i giocatori sono sempre pericolosi perchè comunque la Fiorentina è una delle squadre che gioca meglio in questo campionato. Pubblico folto, parecchi viola hanno scavallato gli appennini per questo match sempre sentito.

Al via si vede subito che saranno volatili amari poichè la Fiorentina gira bene il pallone e ci fa correre parecchio a vuoto, tuttavia noi siamo belli tosti e compatti e facendo pressing riusciamo a far venire qualche strizzone ai cuginetti. Il centrocampo rossoblu è parecchio africano ma si sentono i ruggiti dei leoni considerato che l'intensità e la capacità di giocare che regaliamo lì in mezzo ci fa venire i lucciconi a noi sugli spalti e provoca più di un mal di testa nel centrocampo viola.

La difesa è comunque il reparto più guardato con occhi di terrore dal pubblico, tuttavia i nostri 4 dietro giocano benissimo ed anche Mbaye dimostra di essere in serata e regala anche qualche bella giocata (in secondo piano comunque all'attenzione costante in fase difensiva). Davanti abbiamo un po' di stitichezza, con Giaccherini e Destro non in seratissima, poi ci si mette anche il signor Banti di Livorno con delle fischiate ad minchiam (ma soprattutto con fischiate mancate a nostro favore) che fanno venire qualche raschino in gola ai più sugli spalti.

Noi intanto abbiamo una bella occasione con Destro (murato) a seguito di una bella azione corale verso la mezz'ora, poi però il finale di gara vede i viola in vantaggio ai punti con Tello prima (paratissima di Da Costa) e Babacar poi (alto sulla traversa da buona posizione). Finiamo il primo tempo sullo zero a zero, comunque prestazione sottolineata da applausi scroscianti (e infamate a Banti).

Ricomincia la gara ed i viola mettono dentro Kalinic (tristo eh...) per Babacar, noi continuiamo a tenerci bello stretto l'elmetto e riscendiamo in guerra. La partita si mantiene sui binari del primo tempo, poi però al quarto d'ora Mati Fernandez da furbacchione si prende il secondo giallo per una tirata di maglia a Maietta (gioco di parole scontatissimo) e viene espulso. Siamo in 11 contro 10, pensierini impuri li facciamo un po' tutti. Li fanno anche i giocatori in campo si vede, poichè andiamo con la testa un po' in sverzura ed infatti veniamo puniti: azione sulla fascia della Fiorentina, palla in mezzo dove Bernardeschi, troppo solo, piazza il piattone nell'angolino. 1 a 0, eccheccazz.

Potrebbe essere una discreta mazzata. Ma noi siamo fichi. Noi siamo potenti. Noi abbiamo Donsah.

Passano 4 minuti e proprio il nostro numero 30 gonfia il petto (spostando l'asse terrestre di 2 gradi) e ci regala un altro assolo dei suoi: percussione furiosa in area, salta 92 avversari e mette in mezzo dove Giaccherini spunta bello bello per buttarla dentro. 1 a 1, ci siamo. Donsah. E' grosso. Molto grosso.

Il Bologna è carico e Donadoni cavalca l'onda, ci proviamo: fuori Mounier (meno lucido rispetto ad altre volte ma sempre importantissimo) e dentro il Floccarone nostro a far il covercianico "sparguglio". La viola erige le barricate e noi ci proviamo: al 75' è Taider a sfiorare il gol dell'apoteosi con un piazzato da fuori su cui Tatarasanu partorisce il cosiddetto bimbo coi baffi. Donadoni fa entrare così Pippo Franco Constant sulla fascia al posto di un Masina "cotto" dalla febbre (oh comunque quando scende sulla fascia mi provoca forti emozioni) ed alla fine prova il tutto per tutto con Brienza al posto di Taider. Il Bologna ci prova, gioca, rabbatta e concede poco, finisce 1 a 1 e, come ho detto spesso, alla fine io sono comunque soddisfatto.

Prestazione maiuscola del Bologna, ok magari Destro un po' sottotono (ma non era facilissimo giocare con difensori che ti fanno correre a vuoto), ma per il resto solo applausi. A parte il già detto centrocampo "di furesta" con belve della savana, voglio sottolineare una prova MAIUSCOLA di Mimmo Maietta (morto a fine partita dopo aver dato tutto) che ha chiuso ogni varco e guidato in maniera impeccabile la difesa nonostante fosse al rientro, e soprattutto Mbaye: ok non ha fatto niente di che e non abbiamo il nuovo Maicon, però ha giocato con tranquillità ed attenzione, roba a cui non ci aveva di certo abituato. Il suo acquisto è ancora sicuramente un flop, tuttavia chissà che questa prestazione non sia magari l'inizio per un recupero di questo giocatore che fino a qualche anno fa non era malvagio. Vedremo.
Comunque è un Bologna fico.

FORZA BOLOGNA!


Kennet27

Non hai i privilegi per visualizzare o postare commenti.

Loghi e marchi nel sito sono dei rispettivi proprietari. Se ritenete che sia stato violato il Vs. Copyright, segnalatelo e, effettuate le necessarie verifiche, si provvedera' alla rimozione del materiale. Il Federossoblu non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza una periodicita' prestabilita. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

Utilizzando il nostro sito, acconsentite all'utilizzo di Cookies.

Privacy Policy