Menu
Presentazione di Verona-Bologna (13g 17-18)

Presentazione di Verona-Bologna (13…

Il Bologna è atteso del p...

Presentazione di Bologna-Crotone (12^g 17-18)

Presentazione di Bologna-Crotone (1…

Arriva il Crotone, dopo l...

I convocati per Roma-Bologna

I convocati per Roma-Bologna

Per l'incontro di domani ...

Presentazione di Roma-Bologna (11^g 17-18)

Presentazione di Roma-Bologna (11^g…

Prima la Lazio in casa po...

I convocati per Bologna-Lazio.

I convocati per Bologna-Lazio.

Per l'incontro di domani ...

Presentazione di Bologna-Lazio (10^g 17-18)

Presentazione di Bologna-Lazio (10^…

Arriva la Lazio al Dall'A...

I convocati per Atalanta-Bologna.

I convocati per Atalanta-Bologna.

Per l'incontro di domani ...

Presentazione di Atalanta-Bologna (9^g 17-18)

Presentazione di Atalanta-Bologna (…

C’è l’Atalanta sul cammin...

I convocati per Bologna-Spal.

I convocati per Bologna-Spal.

Per la gara di domani con...

Comunicato di Joey Saputo.

Comunicato di Joey Saputo.

Le parole del Presidente ...

Prev Next

29^ giornata: Inter-Bologna 2-1.

  • Scritto da Kennet27
Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 

Attacco Cercasi.

Dunque, partiamo da un incipit basilare: secondo me ieri sera il Bologna ha meritato di perdere. O, se preferite, possiamo dire che l'Inter ha meritato la vittoria. La ha meritata perchè comunque rispetto ai rossoblu ha avuto più continuità ed ha fatto la partita (in particolare nel primo tempo), noi abbiamo praticamente giocato zero nella metà campo interista se non forse nel finale di gara con giochi (ahimè) già fatti. Certo, se andiamo a rivedere i gol sono sicuramente nati da episodi e nel momento più in banana dei padroni di casa, ma quel che conta è che se quei due gol fossero stati segnati nel primo tempo, nessuno avrebbe potuto dire nulla.

Analizzato questo, quindi, dove stanno i problemi del Bologna? Innanzitutto credo bisogna specificare una cosa: l'Inter di ieri sera è diversa dall'Inter di un girone fa. Anche noi, sia chiaro. L'Inter dell'ultima di Delio Rossi era una squadra che costruiva gioco zero e viveva di pressanti botte di chiappa, l'Inter di oggi è una squadra che invece costruisce e comunque ha un'idea di gioco. Per cui, diciamo, ci sta che l'Inter sia più forte di noi (e comunque è più in alto in classifica non per magia nera) e ci sta di perdere a San Siro.

Andiamo però a vedere le problematiche del Bologna. Secondo me la problematica principale è una sola: abbiamo stitichezza offensiva. E, associato a questo, il fatto che Giaccherini in questo momento sia cotto come un cavolfiore non aiuta. Sono sempre stati i suoi "strappi" a favorire le giocate offensive (e sicuramente oltre all'arrivo di Donadoni la fortuna del Bologna è stata il suo utilizzo al 100%), ed ora che sta tirando il fiato e da marziano è tornato un buon giocatore, ovviamente patiamo.

Patiamo anche il fatto che senza Destro il Bologna perde comunque un importante pedina d'attacco: perchè lo si potrà criticare finchè si vuole, ma Destro è un signor attaccante ed anche se non segna fa un tipo di gioco (basato sulla velocità) che crea sempre fastidi agli avversari. Floccari è un buon ripiego, ma ieri sera ha dimostrato di non potere reggere da solo il peso offensivo (anche per via della sua tendenza ad arretrare troppo sulla trequarti). Schifo, orrore, siamo tristi andiamo a letto quindi? No, direi di no. Ok abbiamo perso tuttavia (primo tempo escluso) qualche buona cosa l'abbiamo fatta e l'aver terminato la partita in avanti dimostra che di tigna ancora ne abbiamo. In particolare poi credo vada sottolineata la prova della difesa: soprattutto i due centrali, Maietta e Gastaldello, non cannano NIENTE. E per fortuna che proprio Maietta doveva essere un giocatore da B..! Comunque suvvia, andiamo in cronaca.

Anticipo della ventinovesima giornata di A, a San Siro va in scena il match tra l'Inter ed il Bologna. Lo zero a zero contro il Carpi ha un po' raffreddato gli entusiasmi in casa rossoblu, tuttavia la tendenza del Bologna a fare bene contro le big lancia una ventata di ottimismo (a tratti secondo me eccessiva) nell'ambiente e allora proviamo a vedere che succede. C'è cagotto in the air nel ritiro felsineo, proprio nel senso del virus, e allora Donadoni deve fare qualche modifica allo schieramento anche se al 90% è sempre il solito 4-3-3: Mirante tra i pali, difesa a 4 con Gastaldello e Maietta confermatissimi centrali, Masina ed Mbaye sugli esterni; centrocampo inamovibile con Diawara e Donsah affiancati da Taider, davanti troviamo Giaccherini e  Rizzo (al posto del malato Mounier) ai lati di Destro. L'Inter, lasciatasi alle spalle il febbraio delirante, sta ritrovando una certa condizione e tenta la scalata al terzo posto. Da segnalare la cerimonia per il "compleanno" interista prima del match e soprattutto il lutto al braccio per il Bologna nel ricordare la scomparsa in settimana del presidentissimo Corioni che un po' ci ha fatto incacchiare, sì, ma ci ha anche fatto parecchio divertire.

Pronti via e la super sfida tra i bomber Icardi e Destro fanfarata da Sky finisce nel giro di minuti 10: dopo 2 minuti infatti Icardi si infortuna al ginocchio cercando una deviazione sotto porta, qualche minuto dopo il nostro numero 10 viene invece abbattuto da un pestone di Miranda che si spera sia stato solo doloroso e non abbia provocato (pugnettiche) micro-fratture. Nei nerazzurri entra così Kondogbia (con Eder che va prima punta) e nel Bologna il cambio è obbligato, ovvero Floccari.

Dopo un inizio promettente i rossoblu cominciano a soffrire la forza fisica interista e lentamente abbassano il proprio baricentro, con i nerazzurri che fanno la partita ed attaccano ferocemente sulle fasce (per fermare Nagatomo serve il taxi). Il Bologna si difende comunque piuttosto bene (anche grazie a qualche intervento di Mirante), il problema resta però nelle ripartenze dove praticamente non riusciamo mai a combinare nulla. L'unica azione degna di nota si ha al ventesimo quando Donsah scatena l'animale di furesta e dopo una fuga palla al piede, entra in area ma spara una ciabattata che uccide 3 stewart al terzo anello. Non bene.

Per il resto Floccari vaga alla ricerca di un senso (fuori dall'area) e Giaccherini sembra sempre in riserva. L'unico a creare qualche buono sprazzo è Rizzo che, finalmente, pare essere tornato quello pre-infortunio. In un modo o nell'altro riusciamo a salvare la pelle fino alla fine del tempo ma appare evidente che se continuamo a giocare con questo atteggiamento la pera prima o poi arriva.

Inizia la ripresa e non ci sono cambi in entrambe le formazioni, tuttavia si nota subito che il Bologna appare più grintoso e, con buone trame di passaggi, anche più incline a giocare il pallone anzichè sparare via. Anche vittima un calo fisico dell'Inter, così, le due squadre si equilibrano e la partita non sembra più a senso unico. L'occasione per il colpaccio clamoroso arriva al ventesimo dove, su una ripartenza da calcio d'angolo dell'Inter, Giaccherini parte palla al piede modello Forrest Gump verso la porta di Handanovic.

Il Giak di 1 mese fa si sarebbe sbranato i metri ed avrebbe colpito con cecchinica precisione, il Giak di adesso invece si fa riprendere sulla trequarti e così l'azione sfuma (va detto comunque che quando ti insegue Nagatomo l'unico modo per scappare è mettersi in sella ad un cinquantino. E poi e poi...). Donadoni cerca più spinta sulle fasce inserendo Zuniga per Mbaye (secondo me sempre più in crescita) ma il risultato non si sblocca. Come sempre però nel calcio gli episodi la fanno da padrone.

Minuto 27, calcio d'angolo per l'Inter, il pallone (forse con fallo su Donsah) viene spizzato su Perisic che praticamente solo davanti alla porta la butta dentro da 20 cm. 1 a 0, niente da dire.
Il Bologna cerca di trovare un senso alla sua partita offensiva, tuttavia ancora l'Inter colpisce dopo 4 minuti: sempre calcio d'angolo, sempre sponda e D'Ambrosio al volo di paletta trova il palo lontano per il 2 a 0. Consiglierei a Saputo di acquistare D'Ambrosio perchè a noi bolla sempre, non so cosa gli abbiam fatto.

Sul doppio vantaggio interista la partita sembra conclusa, tuttavia il Bologna dà il meglio proprio ora. Prima una bella giocata di Giaccherini serve Rizzo in mezzo all'area ma per 2 volte i tiri del centrocampista vengono ribattuti davanti ad Handanovic, poi proprio al novantesimo Brienza (subentrato a Donsah) trova il gol approfittando di una bella discesa sempre di Rizzo. Con coraggio il Bologna si butta in avanti maa è troppo tardi e finisce con la sconfitta dei rossoblu.

Sconfitta a mio parere meritata nel primo tempo, certamente non nel secondo, ma è innegabile che ai punti abbia meritato di più l'Inter. Noi quando abbiamo iniziato a giocare abbiamo dimostrato di essere vivi e di potere dire la nostra, tuttavia il problema offensivo rimane. Con Giaccherini che tira il fiato perdiamo in brillantezza davanti, se poi togliamo anche Destro, l'attacco di fatto si annulla. Attenzione, non dico che Floccari è un gabinetto: dico però che da solo credo sia un po' avulso dalla manovra. Vedo comunque cose buone: come detto l'atteggiamento aggressivo nel finale indica che la squadra c'è ancora, e comunque a parte i due gol subiti (comunque episodi), la difesa Gastaldello-Maietta sta facendo cose egregie. Poi vabbe', Diawara è sempre dannatamente forte.

Morale? Prendiamo su la sconfitta di ieri sera e vediamo di andare a vincere a Bergamo. Ritrovare il gol e soprattutto chiudere il prima possibile la questione salvezza sarebbero le medicine giuste per concludere la stagione a dovere. L'Europa? Al momento non è roba per noi.

FORZA BOLOGNA!


Kennet27

Non hai i privilegi per visualizzare o postare commenti.

Loghi e marchi nel sito sono dei rispettivi proprietari. Se ritenete che sia stato violato il Vs. Copyright, segnalatelo e, effettuate le necessarie verifiche, si provvedera' alla rimozione del materiale. Il Federossoblu non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza una periodicita' prestabilita. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

Utilizzando il nostro sito, acconsentite all'utilizzo di Cookies.

Privacy Policy