Menu
Ufficiale: Pattarello all'Arzignano.

Ufficiale: Pattarello all'Arzignano…

Nella giornata di ieri il...

Ufficiale: Militari al Renate.

Ufficiale: Militari al Renate.

Nei giorni scorsi il Bolo...

Comunicato sulle condizioni di Mihajlovic.

Comunicato sulle condizioni di Miha…

Il Bologna ha emesso il s...

Ufficiale: Lappalainen al Bologna.

Ufficiale: Lappalainen al Bologna.

Il Bologna ha acquistato ...

Saputo: "Tutti noi al fianco di Sinisa".

Saputo: "Tutti noi al fianco d…

Il messaggio del Presiden...

Sinisa: "Ho la leucemia, ma la batterò!"

Sinisa: "Ho la leucemia, ma la…

Le parole in conferenza s...

Ufficiale: Helander ai Rangers Glasgow.

Ufficiale: Helander ai Rangers Glas…

Il Bologna ha comunicato ...

Ufficiale: Brignani e Valencia al Cesena.

Ufficiale: Brignani e Valencia al C…

Il Bologna ha ceduto al C...

I convocati per il ritiro a Castelrotto.

I convocati per il ritiro a Castelr…

Inizia oggi il ritiro del...

Ufficiale: Avenatti allo Standard Liegi.

Ufficiale: Avenatti allo Standard L…

Il Bologna ha comunicato ...

Prev Next

Amedeo Biavati - Il mito del doppio passo

  • Scritto da roberto
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Di Fabio Campisi, Minerva Edizioni, Argelato (Bo) 2014, pagg. 224, euro15,00.

Le edizioni Minerva regalano nella collana "Inchiostro Rossoblu" pubblicazioni che danno lustro e ci ricordano la gloriosa storia del Bologna e dei suoi interpreti migliori. Questa volta tocca ad Amedeo Biavati, che, con il suo mitico "Doppio passo", è sicuramente l'ala destra più forte mai vista giocare in maglia rossoblu.
Campione del mondo con la nazionale nel '38 e componente dello squadrone che "tremare il mondo fa", quello capace di vincere in Italia e in Europa come non mai, sarà anche scopritore di talenti e allenatore delle giovanili bolognesi.
Un bellissimo libro che scorre la vita di Medeo come un romanzo e ti appassiona dall'inizio alla fine, restituendo anche la storia dell'Italia e di Bologna per tutto il corso del novecento fino agli anni '70. Impreziosita dai ricordi dei tanti che lo hanno potuto conoscere ed apprezzare.
Grande anche la presentazione del neo presidente Joe Tacopina che doveva arrivare da New York per ricordare che il futuro del Bologna non può prescindere dal suo passato, rendendo merito e memoria a tutti quelli che l'hanno reso glorioso.

Non hai i privilegi per visualizzare o postare commenti.

Loghi e marchi nel sito sono dei rispettivi proprietari. Se ritenete che sia stato violato il Vs. Copyright, segnalatelo e, effettuate le necessarie verifiche, si provvedera' alla rimozione del materiale. Il Federossoblu non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza una periodicita' prestabilita. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

Utilizzando il nostro sito, acconsentite all'utilizzo di Cookies.

Privacy Policy