Menu
Calendario Bologna 2021-22

Calendario Bologna 2021-22

Da questa stagione il gir...

Ufficiale: Juwara al Boavista.

Ufficiale: Juwara al Boavista.

Il Bologna ha ceduto l'at...

Giovanili: preso Viviani.

Giovanili: preso Viviani.

Il Bologna ha preso in pr...

Giovanili: preso Karlsson.

Giovanili: preso Karlsson.

Per le giovanili il Bolog...

Ufficiale: Bani al Genoa.

Ufficiale: Bani al Genoa.

Il Bologna ha ceduto il d...

Ufficiale: Donsah al Rizespor.

Ufficiale: Donsah al Rizespor.

Il Bologna ha ceduto il c...

Ufficiale: Cossalter al Ravenna.

Ufficiale: Cossalter al Ravenna.

Il Bologna ha ceduto l'at...

Ufficiale: Hickey al Bologna.

Ufficiale: Hickey al Bologna.

Il Bologna ha comunicato ...

Prev Next

Il mezzo secolo del Bologna 1909-1959

  • Scritto da roberto
Valutazione attuale:  / 4
ScarsoOttimo 

Di AAVV, Spa Poligrafici il Resto del Carlino, Bologna, dicembre 1959, pag 232.

Voglio sicuramente ringraziare Fabio Galetti, grande cuore rossoblu, capace di sognare e seguire il Bologna da anni anche dalla California o dovunque si trovi per lavoro e che ha avuto la gentilezza di indicarmi questo preziosissimo volume e dove reperirlo. Purtroppo non più in vendita nei circuiti tradizionali ne ho trovata una copia presso la Libreria Naturalistica di Bologna.
Sarebbe bello e anche utile che qualcuno avesse la voglia di ripubblicarlo, magari proprio nell’anno del centenario. Quindi archeologi dal cuore rossoblu, per ora, sguinzagliatevi su bancarelle o aste d’occasione!
E’ un testo sicuramente importante. Organizzato su piani diversi, ci regala un repertorio di testimonianze dei protagonisti dei primi e purtroppo, per ciò che è seguito, più gloriosi anni della storia del Bologna.
Trovano spazio attestati di stima di grandi firme del giornalismo del tempo (Nicolò Carosio, Nino Oppio  e Gianni Brera per citarne alcuni) che riconoscono la grandezza e unicità del BFC.
Inoltre, le cronache e le testimonianze dei protagonisti rigorosamente di fede r/b che hanno fondato la squadra e l’hanno resa grande.  Il tutto con una galleria di foto incredibili; dalle struggenti, ma più “normali”, come le squadre in posa o giocatori in azione, a delle imperdibili e vere e proprie rarità, come lo champagne sui pali per l’inaugurazione dello Sterlino, o quella di alcuni giocatori con le ballerine della nave “Conte Rosso” in viaggio verso la turnè in Sud America del ’29, o quella di Romolo il custode del campo per oltre quarantanni, e molte altre ancora…
Tutte rigorosamente in bianco e nero con quell’atmosfera un po’ magica e unica che si portano con sé.
La cosa più bella che mi è rimasta nel correre lungo queste pagine è ritrovare che lo spirito iniziale così forte e passionale di quei protagonisti sia restato nel passare degli anni, seppur così duri nei secondi cinquanta, sicuramente nella maggior parte dei tifosi rossoblu che ho avuto la fortuna di conoscere. E che, come quei gloriosi pionieri, sono stati un po’ traditi.
Mi piace perciò riportare alcune  delle parole di Arrigo Gradi, il primo capitano, (quello che diede i colori rossoblu e comprò con gli amici il pallone e le casacche).
Da far leggere a chiunque e a qualsiasi titolo rappresenti il Bologna …:
“Il ricordo di quei bei tempi del Bologna F.C. sono per me di grande soddisfazione e mi farebbe piacere che anche i giocatori di oggi fossero animati da altrettanto entusiasmo e buona volontà di giocare e migliorarsi facendo anche qualche sacrificio per il buon nome del Bolgna F.C. che proprio oggi compie 50 anni, ma talvolta è sembrato più vecchio delle sue molte faticate primavere. Ma ora, con l’inizio del secondo mezzo secolo sembra rinnovarsi. Ed io, che fui il suo primo capitano, gli sono vicino più ansioso che mai.”
E per chiudere un chicca nella sezione finale “Hanno indossato la maglia rossoblu” dove nel rigoroso ordine alfabetico tra tutti i giocatori compare un tal Giacomo Bulgarelli, segnalato a quel tempo per 2 presenze in campionato, ruolo attaccante…

 

Non hai i privilegi per visualizzare o postare commenti.

Loghi e marchi nel sito sono dei rispettivi proprietari. Se ritenete che sia stato violato il Vs. Copyright, segnalatelo e, effettuate le necessarie verifiche, si provvedera' alla rimozione del materiale. Il Federossoblu non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza una periodicita' prestabilita. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.

Utilizzando il nostro sito, acconsentite all'utilizzo di Cookies.

Privacy Policy